sabato 21 settembre 2013

Il paese dei balocchi obesi


La prima volta che entrai in un supermercato a Londra (Tesco) mi sembrò di essere nel paese dei balocchi. La prima cosa che vidi fu l'espositore doughnuts delle Krispy Kreme. Ciambelle colorate che sembravano uscite dalla penna fantastica dei fratelli Grimm: Hansel e Gretel sarebbero rimasti abbagliati più dalle ciambelle rosa con i crunchy sopra la glassa che dalla casetta di marzapane. Ovviamente non ho resistito. Girovagando nelle corsie tutto mi sembrava nuovo e strano: colori sgargianti per un semplice pacco di salviette o di the. Prodotti sconosciuti dei quali ignoravo l'esistenza. La cosa che mi saltò all'occhio fu che i cioccolati/snacks/schifezze erano la cosa più economica di Londra: ci mancava solo che te li tirassero sulle gengive urlando “pirla, prendili che te li stiamo regalando!”. All'uscita del supermercato diedi un rapido sguardo alla folla e trovai conferma visiva del fatto che i dolciumi costavano meno di un calcio in culo: la maggioranza delle persone davanti al mio orizzonte erano maledettamente in sovrappeso. Le ragazze di 20/30 anni sembrava avessero ingoiato una mongolfiera o che fossero state riempite di elio, mi aspettavo che si librassero in aria come i palloncini paffuti alle feste cittadine. Io che peso solo 46 kg sembravo una nocciolina puffa in una pista di angurie mastodontiche che rotolavano per inerzia. Col tempo ho capito che tutto a Londra è “flavoured”, ogni cioccolato, ogni snack, persino l'acqua e le bibite sono aromatizzate, sono al gusto di qualcosa. Quando ho visto una Fanta color viola-lilla ho pensato a una partita di bibite scadute. Poi ho visto la Coca Cola alla vaniglia e ho capito che a scadere era il gusto. Anche l'acqua è al gusto cocco, mango, fragola e cazzi flavour. Oppure le patatine: ci sono anche al gusto cocktail di gamberi! WoOoOoW devono essere una goduria per le papille gustative! O vogliamo parlare dei pop corn al gusto toffee?? No, non parliamone, mi appello al V° emendamento. Oppure i cioccolati con le bollicine? Ci sono quelli che hanno il disegnino di un cioccolato che sprigiona una tempesta di gas marrone come la Coca Cola, oppure con le bollicine verdi...ma non riesco a immaginare una cosa commestibile che sia verde e frizzante. Ma il piatto forte sono i cibi in scatola. Una randellata al setto nasale non potrebbe essere più dolorosa della visione di polpette in lattina. L'immagine truculenta di palle di carne (meatballs) grondanti di sugo al pomodoro racchiuse in un contenitore metallico, sembrano invocare un Big Bang nello scaffale, affinchè possano esplodere e schizzare fuori, finalmente libere di rotolare verso qualche discarica. E infine gli Spaghetti Hoops. Beh?! Che c'è? Non avete mai mangiato i “cerchi di spaghetti”?! Come no?? I famosi spaghetti ad anello in salsa di pomodoro, tipico piatto italiano, prodotti dalla rinomata “Campo Largo”. Campo Largo...ma chi caxxo sono?! Ma davvero gli inglesi pensano che le nostre polpette al sugo le mettiamo in un barattolo? O che facciamo gli spaghetti a forma di cerchio per essere comodamente racchiusi in una lattina tonda?

A onor del vero, devo ammettere che non tutti i prodotti italiani sono così maltrattati. Orsù, non voglio fare la campanilista, suvvia! Esiste anche la pasta italiana, quella vera. Che fortuna! Quando l'ho vista mi sono avventata sopra un pacco di penne rigate come una poiana alla vista di un topo di campagna. E infine ho trovato la famosa Pasta Napolina. Embè?! Che c'è?? Non la conoscete?!?! Non sapete cosa vi perdete: tiene la cottura quanto una chewing gum sopra un barbecue con piastra al cromo. Sorridete ragazzi: questo è il paese dei balocchi e in quanto tale bisogna saper giocare anche col cibo. Ma...non sarà mica che qua mi diventano obesi anche i balocchi?!?







7 commenti:

  1. Ah, che ricordi! Il mio Erasmus che si è trasformato anche in scoperta di assurdità culinarie e poi gli Aero, meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua si ingrassa solo a passeggiare fra gli scaffali!!

      Elimina
  2. La Coca alla vaniglia? Urca che pastroccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella, te la mando? O vuoi la Fanta viola? Ma non chiedermi che gusto abbia!

      Elimina
  3. Devo dire che gli "anelli di spaghetti" mi hanno sconvolto..! :-o (..per non parlare del resto.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che è solo una piccola parte di questo gransioso universo!

      Elimina
  4. Io ho dovuto lasciare l'Italia a 19 anni per andare a studiare in Inghilterra. Al momento sono negli USA per fare una specie di "erasmus". I tuoi post mi ricordano troppo come mi son sentita 2 anni fa quando arrivai a Colchester... Sei bravissima. Keep it up!

    RispondiElimina